Domenica. Rievocazione della Passione di Cristo

Passione

Passione di Cristo nel corpo e nell’anima

Nella Passione di Gesù la sofferenza umana assume un valore nuovo. Nel volto del Crocifisso si rivela il significato autentico del dolore. Essa non è più una punizione, una condanna di Dio. Essa è un’offerta accettata liberamente e consegnata al Padre, in un balzo d’amore riparatore. La sua meditazione ci fa partecipi delle sofferenze del Signore, necessarie alla nostra purificazione.

Grave incidente alla Iconicella

Incidente a Ripa

Giovane donna di 24 anni è stata coinvolta in un grave incidente, vicino all’incrocio della  Iconicella, dalla dinamica ancora da chiarire.

Monica Radocchia, questo il nome della giovane, in stato interessante, percorreva la strada provinciale con direzione Ripa – Iconicella. A metà del percorso, per cause in corso di accertamenti, sbandava ed urtava con violenza l’angolo di recinzione  dell’abitazione.

2 aprile. Convegno

“Saluto tutti i riparoli nel mondo”. Immagini di un segno che resterà…

Saluto del Dr. Mauro Petrucci al Presule

Ieri subito dopo la celebrazione della Santa Messa delle ore 11 il reverendo Padre Bruno Arcivescovo di Chieti, ha lasciato il nostro paese al termine della tre giorni di visita pastorale. La sua presenza nel nostro paese è coincisa con due momenti fortemente salienti della nostra vita tradizionale e religiosa: il ricordo storico della sudorazione di sangue dal quadro storico della Madonna del Sudore e la celebrazione della Santa Cresima ai giovani della nostra cittadina.

Padre Bruno nell’imminenza della sua partenza da Ripa, a conclusione della tre giorni di visita pastorale effettuata nel nostro paese, ha voluto rilasciare un ” saluto a tutti i ripesi o riparoli dovunque nel mondo siano presenti” che riportiamo sotto.

Pubblichiamo anche altre foto relative alla presenza del Presule nel nostro paese.

Saluto dell’Arcivescovo

Saluto con molto affetto tutti i “ripesi” o “riparoli” dovunque nel mondo siano presenti.

Al termine di questa visita pastorale che mi ha consentito di vivere  tre giorni pieni con grandissima intensità e gioia accanto e in mezzo al popolo di Ripa Teatina, sento di poter dire che quanto avevo già percepito trova piena conferma . E’ un popolo   straordinariamente accogliente, un popolo laborioso, dignitoso, un popolo che ha una bella tradizione e storia ricca anche di semi di bellezza come, per esempio, le sue chiese, le sue torri, le sue opere d’arte presenti nelle chiese come, per fare solo un esempio, il quadro dello Zingaro, della Madonna del Sudore, o le tele di De Maio nella chiesa parrocchiale. Proprio per questi motivi dico a tutti i “ripesi” presenti nel mondo, che devono essere fieri delle loro radici, custodirne la memoria, vivere il legame con la patria d’origine, come un motivo di ricchezza, di gioia e di speranza  per il presente e per il futuro. E anche ai loro figli insegnino ad amare la terra delle origini, queste radici solide che pescano nella grande tradizione classica greco romana e la ricchezza della tradizione cristiana che ha plasmato l’Italia e l’Europa e che sono perciò motivo di rinnovata fiducia  nel presente e nel futuro, da costruire tutti insieme con impegno, con l’aiuto di Dio secondo il suo disegno d’amore.

… Giorni da ricordare!!!

visita E MDS 092

Con la giornata di oggi si conclude la festività religiosa della Madonna del Sudore, organizzata quest’anno da tre famiglie. Con la giornata di oggi si conclude anche la visita pastorale del Vescovo di Chieti Padre Bruno Forte.

Alla occasione hanno partecipato anche le autorità religiose limitrofe e politiche del paese.

Padre Bruno nel congedarsi dal nostro paese ha voluto lasciare un segno tangibile della sua presenza, offrendo alla nostra parrocchia un “Evangelario” pregiato e il decreto della sua visita.

Pubblichiamo con l’occasione quanto sopra citato, ci riserviamo di pubblicare a breve anche  molte immagini relative sia alla visita pastorale che alla festività della Madonna del Sudore.