Il Vescovo con noi. Prime immagini.

Padre Bruno Forte

L’Arcivescovo di Chieti Mons. Bruno Forte, sarà con noi nei giorni 20, 21 e 22 marzo in visita pastorale.

A lato è visibile il programma della visita.

A seguire, le prime immagini della presenza del Vescovo

tra noi.

17 marzo: 150 anni dell’Unità d’Italia. In omaggio la Costituzione

Costituzione Italiana

Madonna del Sudore

visita E MDS 001

Già con la serata di ieri è iniziata la Sacra Novena alla Madonna del Sudore in preparazione alla ricorrenza  storica del 22 marzo, in concomitanza, quest’anno, con la visita pastorale  dell’Arcivescovo di Chieti, mons. Bruno Forte.

Quest’anno tre famiglie si sono proposte per formare la “compagnia”.

Falcone Emilio,  Pizzica Mauro e Salvatore  Giovanni dell’Alento. Nelle foto i nostri tre artefici  del rinnovo della tradizione.

carnevale in “grigio”

I ragazzi del Gruppo Giovanile, dell’Azione Cattolica e della Pro Loco, hanno animato la manifestazione carnevalesca organizzata per  ieri sabato. Il tempo, particolarmente inclemente per la pioggia venuta giù incessantemente da giorni e che anche nella circostanza l’ha fatta da padrona, non ha consentito le solite scorribande per le vie del paese e tutto si è svolto al coperto nei locali della Sala Polivalente, sotto il Palazzo Municipale.

Va dato merito ai giovani animatori ed organizzatori di essere comunque riusciti  ad animare e a contenere l’esuberanza dei ragazzi interno di locali angusti per l’occasione.

Infatti numerosa è stata l’affluenza, specie dei più piccoli, alla manifestazione.

Nulla è stato previsto per quest’anno a livello di manifestazione pubblica per le giornate di domenica (oggi… bella giornata con il sole..) e di martedì, giorno di carnevale.

BUON CARNEVALE!

alcuni degli animatori

Gli animatori al completo

I nostri talenti

Fabio ESPOSITO E Davide MARINUCCI

Dall’ottobre 2007 hanno cominciato a riempire i corridoi e le sale prova, con un entusiasmo appena mitigato dal pudore di entrare in un tempio della musica, e nei giorni di prova sono presto diventati i «padroni» del Teatro. Le loro note, da allora, ogni anno, hanno viaggiato per i corridoi, nelle sale, portando una ventata di freschezza e di allegria. Erano i giovani dell’Orchestra Giovanile del Teatro dell’Opera di Roma.