carnevale in “grigio”

I ragazzi del Gruppo Giovanile, dell’Azione Cattolica e della Pro Loco, hanno animato la manifestazione carnevalesca organizzata per  ieri sabato. Il tempo, particolarmente inclemente per la pioggia venuta giù incessantemente da giorni e che anche nella circostanza l’ha fatta da padrona, non ha consentito le solite scorribande per le vie del paese e tutto si è svolto al coperto nei locali della Sala Polivalente, sotto il Palazzo Municipale.

Va dato merito ai giovani animatori ed organizzatori di essere comunque riusciti  ad animare e a contenere l’esuberanza dei ragazzi interno di locali angusti per l’occasione.

Infatti numerosa è stata l’affluenza, specie dei più piccoli, alla manifestazione.

Nulla è stato previsto per quest’anno a livello di manifestazione pubblica per le giornate di domenica (oggi… bella giornata con il sole..) e di martedì, giorno di carnevale.

BUON CARNEVALE!

alcuni degli animatori

Gli animatori al completo

I nostri talenti

Fabio ESPOSITO E Davide MARINUCCI

Dall’ottobre 2007 hanno cominciato a riempire i corridoi e le sale prova, con un entusiasmo appena mitigato dal pudore di entrare in un tempio della musica, e nei giorni di prova sono presto diventati i «padroni» del Teatro. Le loro note, da allora, ogni anno, hanno viaggiato per i corridoi, nelle sale, portando una ventata di freschezza e di allegria. Erano i giovani dell’Orchestra Giovanile del Teatro dell’Opera di Roma.

Incendio a Ripa

fuoco 003

Principio di incendio, questa sera, lungo le vie del centro storico, vicino alla Chiesa Madre. All’altezza dell’abitazione di Portincasa Ugo, presso la vecchia lavanderia, si è sviluppato un principio di incendio.

…soffermarsi per riflettere….

Da "Internet": Via Torre Costiera a Marina di Città Sant'Angelo

“..fermato giovane di Ripa Teatina …”

È uno dei sottotitoli con il quale viene riportato, sulla stampa locale,  di una rapina con sequestro.

QUELLO CHE NON VORREMMO VEDERE A RIPA

RIPA SPORCA

Riportiamo immagini non piacevoli che girano su facebook, con l’augurio di provvedimenti. Si riferiscono al nostro “Belvedere”, all’ex convento e alla chiesa di Santo Stefano da anni in queste condizioni. Non da meno sono tante strade, anche nel centro cittadino, ove le buche la fanno da padrona.