…Ancora neve a Ripa …

“lu Sant’Antonie”. Immagini.

s.antonio 009

San Antonio abate

Sant’ Antonio abate, detto anche sant’Antonio il Grande, sant’Antonio d’Egitto, sant’Antonio del Fuoco, sant‘Antonio del Deserto, sant’Antonio I’Anacoreta, fu un eremita egiziano, considerato il fondatore del monachesimo cristiano e il primo degli abati.

A lui si deve la costituzione in forma permanente di famiglie di monaci che sotto la guida di un padre spirituale, abbà, si consacrarono al servizio di Dio. La sua vita è stata tramandata dal suo discepolo Atanasio di Alessandria. E’ ricordato nel Calendario dei santi della Chiesa cattolica e da quello luterano il 17 gennaio.

“lu Sant’Antonie”. Domani a Ripa

s_andune002

Domani 21 gennaio, con inizio dalle ore 21.00, presso la Sala Polivalente di Ripa, si terrà la rappresentazione popolare del S.Antonio.

La rappresentazione è sostenuta dalla collaborazione dell’Amministrazione Comunale, Pro Loco di Ripa, Associazione Culturale Musicale “C. Monteverdi”  e l’Associazione Culturale “Vezz Club” locale.

L’ingresso è gratuito.

AUGURI !!!

Per un refuso tipografico la nostra coppia non viene riportata tra i matrimoni dell’anno 2010.

Ce ne scusiamo per il disguido, ma ne cogliamo l’occasione per  mostrare una immagine della loro felicità in uno dei momenti magici della giornata.

A Roberta, di Ripa e che conosciamo personalmente, e a Gianluca va il nostro augurio che la loro sia una storia d’amore lunga, accompagnata da tanta gioia e serenità.

… il seguito dei 50° anni

La serata dedicata a quanti hanno festeggiato i loro 50 anni di matrimonio nel corso dell’anno 2010, ha avuto inizio con il ritrovarsi in molti (qualche coppia era assente giustificato) alla Santa messa. La responsabile dell’organizzazione, la nostra Paola Baldassarre, ha fatto trovare, per ognuna delle signore festeggiate, un bouquet di fiori.

Qui, dopo le parole del parroco Don Gennaro, hanno ascoltato parole molto sentite declamate dalla Sig.ra Adriana Stuard,  che riproponiamo integralmente:

8 gennaio 2011

“50 anni di vita insieme”

O Signore, che ci hai concesso ola felicità di questo giorno. Cosa poterTi dire o come  poter esprimere ciò che sentiamo nei nostri cuori in questo momento:

una unica parola

GRAZIE!

- Grazie per averci donato la vita!

- Grazie per averci unito con Santo Sacramento del matrimonio cinquanta anni fa.

- Grazie per averci dato tanta salute per arrivare a festeggiare questo giorno,

- Grazie della famiglia che ci ha permesso di creare.

- Grazie delle gioie concesse e delle avversità che con il Tuo santo aiuto abbiamo superato.

- Grazie del lavoro quotidiano che ci permette e ci ha permesso di vivere sereni.

- Grazie dell’esempio che speriamo di dare ai nostri figli, ai nipoti e alle nuove coppie che serenamente affrontano la vita.

- Grazie o Signore, del tempo che ci darai ancora di vivere insieme, per trascorrere  con i nostri cari, giorni sereni e felici.

O Signore, oggi concedici pure di ringraziare e di alzare umilmente i nostri occhi alla “Madonna del Sudore” Madre celeste che ha sempre ascoltato le nostre preghiere, ha visto le nostre sofferenze e le nostre gioie, che ci ha guidato  col suo esempio di bontà e di umiltà e nel chiuso delle nostre case, ci ha illuminato in questi anni per essere delle brave mogli, degli onesti mariti e degli ottimi genitori.

08 gennaio 2011