Ripa generosa

Ottimo riscontro dei nostri cittadini alla macchina della solidarietà con la colletta alimentare organizzata su tutto il territorio nazionale dal Banco Alimentare.

Nel nostro paese, organizzata e coordinata dalla parrocchia, ha visto l’impegno di decine di giovani presso i centri alimentari “Minimarcket” di Bucciarelli, della Coal di Nicolò Roberto e del “Soccio nuovo” di Luciano Salvatore.

I giovani hanno stazionato per l’intera giornata  nei punti di raccolta all’ingresso dei negozi interessati alla iniziativa. A fine giornata sono stati raccolti oltre 30 scatole di prodotti a lunga conservazione destinati ai bisognosi.

 

 

 

 

Santa Cecilia a Ripa

Grande entusiasmo al concerto di Santa Cecilia offerto dall’Associazione Culturale Musicale “Claudio Monteverdi” di Ripa.
Il concerto tenutosi all’interno della chiesa madre del paese, ha visto un’affluenza massiccia di appassionati, e non, della musica, proveniente anche dai paesi del circondario.
La serata ha offerto la presenza della soprano Rosalba Nicolini, originaria del nostro paese, e del tenore Nunzio Fazzini, entrambi già conosciuti nel paese, avendo dato mostra delle proprie qualità in altre occasioni.
Le musiche proposte all’attenzione del folto pubblico hanno spaziato da composizioni di Antonio Di Iorio con la “Prima rapsodia abruzzese”, a seguire arie famose dal “Rigoletto”, “La Forza del Destino”, “La Traviata” di Verdi (“Questa o quella per me pari sono” –“ La Vergine degli Amgeli” – “Addio, dei bei sogni ridenti”), da “ I Pagliacci” di Leoncavallo, con “Casta diva” dalla Norma di Vincenzo Bellini.
Ha diretto il Maestro Fausto ESPOSITO di Ripa.  clicca qui per vedere le foto della manifestazione di S. Cecilia

Il Sindaco tra gli emigrati in Canada

 E’ tutt’ora in corso la visita di una delegazione del Comune di Ripa al sodalizio "Val di Foro Club" di Toronto (Canada).
Partiti alla volta della città canadese lo scorso 19 novembre, la delegazione è composta dal Sindaco Dott. Mauro Petrucci, dagli assessori Gianluca Palladinetti e Roberto Luciani; il rappresentante della Pro Loco Marco Ricciuti e dall’addetto stampa Antonella Antonelli.  L’occasione per rinnovare quel legame che lega ancora i nostri emigrati con la propria terra di origine è stata la ricorrenza del 25° anniversario della nascita del club, nato il 22 novembre 1983 e composto da emigrati di Ripa Teatina, Tollo e Miglianico.
La delegazione ospite del sodalizio ha partecipato a diversi incontri istituzionali, riservando spazio ad incontri con consiglieri comunali di origine italiana, a dibattiti televisivi sull’emigrazione.
Previsto un incontro con il Console Generale d’Italia, Dr. Gianni Bardini, con il primo cittadino di Toronto, David Miller, e con il primo ministro dello Stato dell’Ontario, Dalton Mc Guinty.
«La nostra visita a Toronto - ha dichiarato il dott. Petrucci - per celebrare i 25 anni di vita del Val di Foro Club è di grande valore simbolico per la nostra comunità, che da due anni sta ricordando, grazie alla mostra su Rocky Marciano, il più celebre dei nostri emigranti, il dramma dell’emigrazione abruzzese del Primo Novecento. Con noi infatti, porteremo anche alcuni pannelli della mostra che ha girato già diverse città del mondo: rinsalderemo i nostri vincoli di amicizia e di fratellanza con i nostri concittadini in Canada nel nome di Rocky Marciano».(dall’intervista rilasciata all’addetto stampa)

 

“La puttana del tedesco” con Giovanni D’Alessandro a Ripa

Domani sera, 7 novembre, con inizio alle ore 19.00 presso la Sala Polivalente sarà presentato "La puttana del tedesco" libro rivelazione delle classifiche dello scrittore Giovanni D’Alessandro.
Interverrà lo stesso autore.
"Una storia di tenerezza ed amore che si afferma con tenacia andando contro le logiche di un mondo in guerra".
Giovanni D’Alessandro vive a Pescara e ha scritto tre romanzi. Ha esordito con “Se un dio pietoso” , ha proseguito con “I fuochi dei kelt” (la Guerra Gallica vista dai Galli) e “La puttana del tedesco”.
La storia è quella di Ada ed Helm: lei è una giovane vedova madre di due figli, lui un soldato venticinquenne tedesco in forza alla Wehrmacht che dopo giochi di sguardi riesce ad aprirle il cuore e via, si parte. Pian piano si innamorano e si amano di nascosto da tutti. Amore impossiible, censurato sul nascere dalle "comari da paesino" che sputano sentenze ed Ada diventa la puttana del tedesco. I due però sono innamorati davvero e vanno avanti, sempre più avanti in un incastro irreversibile che porta i due a nutrirsi l’una dell’altro.
C’è un filo rosso che lega i romanzi di D’Alessandro ed è la pietà: è presente in tutti e tre, e in tutti e tre in modo diverso.

L’Amministrazione Comunale e la Consulta Giovanile con questa ulteriore occasione, proseguono nell’impegno verso la cultura già intrapreso la scorsa estate con la presenza dello scrittore Giordano Bruno Guerri.

 

Concetta Di Labio: 100 anni !!!


Oggi 5 novembre nel pomeriggio con inizio alle ore 18.00 ci ritroveremo tutti intorno a lei, la stella da festeggiare per i suoi 100 anni.
Lei Concetta Di Labio, nata a Bucchianico il 5 novembre 1908 e andata in sposa a Luigi Di Virgilio, si è trasferita a Ripa nel 1932. Madre di cinque figli, di cui solo tre viventi, con il marito ha condiviso speranze e la dura vita del lavoro dei terreni. Sofferto le traversie e le sofferenze di epoche storiche piene di miseria e tante albe di dolore. Oggi attorniato da tutti i familiari, le figlie Assunta, Maria, Nicoletta (mancano Nicola, deceduto all’età di quattro anni e l’indimenticato Tonino che ci ha lasciato lo scorso anno), i nipoti Fernando, Luciano, Orietta, Dorella, Sergio, Marco e la moglie Tiziana, Ivana, Laura a cui si aggiungono i giovanissimi pronipoti (ben sei), la nostra Concetta festeggia cento anni. Con qualche limitazione negli spostamenti, esprime ancora lucidità nei racconti della sua vita e dei segreti della sua età.
In mattinata il parroco Don Gennaro farà visita alla “nonna” del paese, come d’abitudine delle feste importanti. Nel pomeriggio l’Amministrazione Comunale, tramite il Centro Sociale Diurno “Giovanni Paolo II” ha organizzato una grande festa presso la sala polivalente comunale.
Lì ci ritroveremo intorno a Concetta per festeggiare questo prestigioso traguardo che lei ha raggiunto per prima e che il prossimo anno vedrà (speriamo) tagliare altri cinque centenari.
La redazione e la comunità di Ripa si unisce a tutti i familiari stringendosi attorno alla “nonna” augurandoLe auguri e tanta serenità.

    Altre foto dei festeggiamenti