La fortuna nel terrore del terremoto

A margine della tragedia che ha scolvolto il nostro Abruzzo e particolarmente la zona de L’Aquila, riscontriamo il casofortuito del non annoverare tra i deceduti, alcuna persona del nostro paese.

Molti i giovani, che per ragioni di studio, si trovavano nell’area colpita dalla tragedia. Oggi gli stessi li incontriamo lungo le

vie del paese con aria mesta per quanto accaduto a molti di loro colleghi studenti  e amici.Si nota nei loro occhi e nella loro espressione spenta, la sofferenza per l’esperienza vissuta.

Ci vorrà del tempo perchè scompaia dalle loro menti le immagini del dolore, della sofferenza, dei lamenti di quanti sono rimasti sotto le macerie e che non vedranno mai più.

 

3 Responses to La fortuna nel terrore del terremoto

  1. Caro Elio qui a TORINO si è saputo di una STUDENTESSA di RIPA TEATINA che ha solo potuto salvare la sua amica. Perche’ le altre TRE amiche verso l’una di notte non sono uscite con loro ,dopo aver avvertito la Prima scossa di terremoto. Non sono più rientrate in camera con le altre tre ,cosi’ si sono SALVATE DALLA MORTE, e le altre tre sono rimaste in camera .Per tanto verso le 3,32 dopo il forte terremoto LE TRE amiche sono PERITE sotto il crollo dell’edificio scolastico. (CHE IL SIGNORE L’ABBIA IN CIELO con tutte le altre VITTIME). Risulta questa STUDENTESSA illesa con la sua amica. Per tanto è considerata eroe di Ripa. Se è vero perchè non è riportata sul tuo notiziario? IL caso è STRAORDINARIO E VA’ EVIDENZIATO al POPOLO di RIPA TEATINA, all’ITALIA ed. all’ESTERO . Con NOME E COGNIOME e famiglia di appartenenza. “( tutto questo se è veramente accaduto)!”

  2. Elio Masci scrive:

    Ciao, Antonio. Di studenti di Ripa che studiano a L’Aquila, ce ne sono tanti. Non mi risulta quanto mi hai segnalato. In tanti hanno raccontato la loro avventura ed esperienza di paura e dolore. In molti è rimasta una tale paura che sembrano intenzionate,al momento, a non rientrare nella loro sede scolastica.

  3. Caro ELIO è solo una notizia che è riportata persino qui a Torino . Capisco che le situazioni delle studentesse sono nell’anonimato e nel silenzio più il Dolore che portano nel proprio cuore. Per quanto hanno vissuto MOMENTI DRAMMATICI DEL TERREMOTO ad AQUILA. Ringraziamo il Signore che per loro è stato ridato LA VITA sono RINATE due volte. FORZA GIOVANI STUDENTI SIETE IL FUTURO ROSEO del DOMANI CORAGGIO DIO E’ con VOI. Colgo l’occasione di Augurare loro tutto il bene del MONDO. Grazie ELIO per l’opportunità che ci dai a noi Emigrati, di scriverti e ci tieni aggiornati di tutto; grazie di cuore, per le ore che trascorri d’innanzi al compiuter e lavori per noi che siamo sparsi in terre lontane. .Lontano da RIPA TEATINA.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 33.932 spammer.