“Saluto tutti i riparoli nel mondo”. Immagini di un segno che resterà…

Saluto del Dr. Mauro Petrucci al Presule

Ieri subito dopo la celebrazione della Santa Messa delle ore 11 il reverendo Padre Bruno Arcivescovo di Chieti, ha lasciato il nostro paese al termine della tre giorni di visita pastorale. La sua presenza nel nostro paese è coincisa con due momenti fortemente salienti della nostra vita tradizionale e religiosa: il ricordo storico della sudorazione di sangue dal quadro storico della Madonna del Sudore e la celebrazione della Santa Cresima ai giovani della nostra cittadina.

Padre Bruno nell’imminenza della sua partenza da Ripa, a conclusione della tre giorni di visita pastorale effettuata nel nostro paese, ha voluto rilasciare un ” saluto a tutti i ripesi o riparoli dovunque nel mondo siano presenti” che riportiamo sotto.

Pubblichiamo anche altre foto relative alla presenza del Presule nel nostro paese.

Saluto dell’Arcivescovo

Saluto con molto affetto tutti i “ripesi” o “riparoli” dovunque nel mondo siano presenti.

Al termine di questa visita pastorale che mi ha consentito di vivere  tre giorni pieni con grandissima intensità e gioia accanto e in mezzo al popolo di Ripa Teatina, sento di poter dire che quanto avevo già percepito trova piena conferma . E’ un popolo   straordinariamente accogliente, un popolo laborioso, dignitoso, un popolo che ha una bella tradizione e storia ricca anche di semi di bellezza come, per esempio, le sue chiese, le sue torri, le sue opere d’arte presenti nelle chiese come, per fare solo un esempio, il quadro dello Zingaro, della Madonna del Sudore, o le tele di De Maio nella chiesa parrocchiale. Proprio per questi motivi dico a tutti i “ripesi” presenti nel mondo, che devono essere fieri delle loro radici, custodirne la memoria, vivere il legame con la patria d’origine, come un motivo di ricchezza, di gioia e di speranza  per il presente e per il futuro. E anche ai loro figli insegnino ad amare la terra delle origini, queste radici solide che pescano nella grande tradizione classica greco romana e la ricchezza della tradizione cristiana che ha plasmato l’Italia e l’Europa e che sono perciò motivo di rinnovata fiducia  nel presente e nel futuro, da costruire tutti insieme con impegno, con l’aiuto di Dio secondo il suo disegno d’amore.

Immagini della visita. Prossimamente immagini sulla tradizione ella Madonna del Sudore.

Ingresso del Presule nell'Aula consiliare del Comune.

.. con l'Assessore Palladinetti..

... con il vice sindaco Rucci Ignazio

.. personale dipendente del comune ..

... saluto del consigliere Patriarca Andrea ..

... la parola all'Avv. La Pace Antonio ...

Omaggio da parte dell'Assessore Palladinetti al Presule

... saluto del vice sindaco Rucci Ignazio ...

Saluti di Padre Bruno Forte

incontro con componenti il consiglio comunale

Il Presule sta per lasciare il Palazzo comunale

Il Sindaco, il Comandante dei Vigili , Padre Bruno e Rucci Ignazio

Visita allo stabilimento I.C.C. di Di Lizio e Timperio

Attenzione e curiosità del Presule...

Incontro con le maestranze

Foto di gruppo

Padre Bruno ..sta per lasciare lo stabilimento...ci ripensa ...

...ecco la novità dell'Azienda: la sedia ...

... e la poltrona ..

Visita alla ditta "Sima - Patriarca"

..saluta le maestranze ..

.. con il titolare ...

.. momento di relax ..

foto ricordo

.. scambio di pareri ....

Visita all'azienda "Marchionne L. e G."

.. con il personale dipendente.

Incontro con il presidente della Cantina Sociale

... con il personale dirigente ...

... i segreti dell'enologo...

Visita al Centro Anziani. Con la coordinatrice Paola Baldassarre

.. mentre ammira le pitture dell'ex convento

Ingresso nella sala

Preparativi per l'ultima Celebrazione

Messa per la Sante Cresime

Padre Bruno con i cresimati

...un gesto d'amore verso i meno fortunati...

 



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 33.938 spammer.