6^ di campionato. Amaro anticipo per il Ripa Teatina.

AL Francavilla il “derby” con il Ripa Teatina.

Si è trattato di un brutto scivolone interno nell’anticipo della 6^ giornata di campionato di eccellenza tra il Ripa Teatina ed il Francavilla. Una partita decisa al 90′ del secondo tempo, quando tutto lasciava prevedere una chiusura in parità  che avrebbe accontentato entrambe le squadre. Al Francavilla il merito di aver creduto al risultato fino alla fine.

La partita non bella da un punto di vista del gioco è stata dominata dalla paura di una sconfitta che avrebbe segnato per il Francavilla uno stop alle aspettative di recupero in classifica e per la squadra locale, alle prese ancora con una preparazione non al massimo, un brusco arresto alle aspettative della tifoseria locale.

Con una zampata finale del giocatore Bruni, entrato all’inizio del secondo tempo, la squadra ospite ha messo fine alle aspettative locali. Reazione veemente del Ripa che coglie il palo della porta avversaria all’ultimo secondo della partita.

Le altre partite in programma per oggi 7 ottobre 2007:

Bravo RIPA!

Con un perentorio 2-0 il Ripa Teatina liquida l’Atessa. I gol uno per tempo. Con questa vittoria la squadra di Ripa si pone a centro della classifica con i suoi sei punti. La capolista Chieti ha 12 punti.

Iniziati i festeggiamenti

Tante iniziative hanno animato la via principale del paese, nella serata odierna, in occasione delle festività della Madonna del Sudore.
Dopo aver ascoltato la declamazione delle poesie dialettali presso la sala polivalente del Comune, la gente si è riversata per le vie del paese, gustando le altre iniziative messe in atto dal Comune tramite la consulta giovanile.
Sotto i portici dello stesso Palazzo Comunale, un gruppo di giovani artisti,
provenienti dalla scuola musicale "setticlavio" di Ripa, hanno deliziato i presenti con virtuosismi musicali sulle note di Bach ed altri autori.
A seguire lungo l’itinerario stradale un "complesso" formato da giovani del nostro paese hanno offerto saggi di musica attuale, senz’altro più rumorosa, ma più vicina ai giovani di oggi.
Avviandosi verso l’ex Convento, ci siamo imbattuti in "Mary Poppins" che ha richiamato l’attenzione dei bambini con giochi e balletti, alternandosi con l’acrobata che su un lungo tappeto rosso piroettava dando vita a figure altamente spettacolari coinvolgendo con lunghi applausi quanti erano presenti. Ed erano veramente tanti.
A chiusura della serata esibizione di un complesso per la "cover" di Vasco Rossi, sul sagrato della Chiesa del Convento.

Poesia dialettale. Ultimo atto

Tra le poesie ammesse al recital, la giuria popolare ha scelto la poesia di Pietro Assetta, già plurivincitore in anni precedenti.
DI seguito pubblichiamo la sua poesia.

NU HABBIANE DE SOLE

A la rive de lu mare
certe vote me perde nghe la mende
pe sendì lu remore de lu selenzie,
refiate de mmensetà,
truminde ste penzire arvutechite
se corr’ appresse,
fa a rocelavascelIe nghe lu tembe,
s’alIundane pe nu ccune,
arvé chiù nganite,
se ferme scumbenate.
Nu habbiane suletarie,
bianghe hne la neve,
vole ngondr’a Il’urezzonde,
sfrandumenne lu selenzie a l’ambruvvise
e s’appose dapù nghe nu refiate de scenne
sopr’ a Il’ onne che l’annàzzeche.
Nu habbiane de sole
che sfrandume lu mure fatte de niende.
E cande dendr’ a stu core
lu selenzie
truminde se perde a l’infinite
arret’a lu tembe che già se n’à ite.
Vulesse esse chelu habbiane
pe farme annazzecà
da Il’ onna ligge de lu selenzie,
ma forse chelu selenzie,
vocia me nnascoste
che sa de ngense de Chiese,
l’artrove sulamende
dendr’a la pace de Die!

Pietro Assetta

Forza Ripa! Provaci ancora!

Duro impegno casalingo per la nostra squadra che domani, domenica, dovrà  vedersela con l’Atessa, prima in classifica.
Provaci! .. e ci riuscirai!.